La “Pasta alla Norma”, da Nino Martoglio ai giorni nostri

Food Ricette

“Signora Saridda, chista è ‘na vera Norma“, avrebbe esclamato così il poeta e commediografo catanese Nino Martoglio in occasione di un pranzo organizzato nel 1920 nella casa di Janu Pandolfini e Saridda D’Urso.

Nell’occasione, Martoglio avrebbe pronunciato questa frase, ormai famosissima, per celebrare la bontà di un piatto di pasta al pomodoro, basilico, melanzane fritte e ricotta grattugiata, quella che oggi tutti noi conosciamo con il nome di Pasta alla Norma.

L’artista avrebbe infatti paragonato la pietanza cucinata dalla signora Saridda alla famosa “Norma” di Vincenzo Bellini. Oggi, Nino Martoglio viene ricordato, oltre alle sue straordinarie opere, anche per questa particolare esclamazione.

Ma qual è la ricetta di questa gustosissimo piatto? Poiché, leggendo queste righe, vi sarà sicuramente venuta l’acquolina in bocca, vi diciamo cosa serve per preparare la vera Pasta alla Norma. Prendete nota!

Ingredienti per 4 persone:

  • 500 g di pomodori pelati
  • 300 g di maccheroni penne rigate
  • 250 g di melanzane
  • 150 g di ricotta salata
  • 1 filo di Olio Extra Vergine d’Oliva
  • 5-10 foglie di basilico.
  • 1 Spicchio d’aglio.
  • Sale fino q.b.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *