La Stazione Centrale di Catania, snodo della Sicilia orientale

Mobilità

La Stazione Centrale di Catania è la principale stazione ferroviaria del capoluogo etneo. Si trova in piazza Papa Giovanni XXXIII, a pochi passi dal centro storico della città. Fa parte della linea Messina-Catania-Siracusa, percorso ferrato che serve l’intera Sicilia orientale.

La sua realizzazione viene fatta risalire nella seconda metà dell’800 per opera della Società Vittorio Emanuele, alla quale successe la Società per le Strade Ferrate della Sicilia. La sua inaugurazione avvenne il 24 giugno 1866 ed entrò in funzione il 3 gennaio 1867.

In quella data venne attivata la tratta Giardini Naxos-Catania, mentre due anni dopo la stazione fu connessa con la stazione di Catania Marittima, utilizzata per il trasporto di merci e costruita all’interno del Porto di Catania.

Nel 1869 venne ultimata la costruzione degli Archi della Marina, il viadotto ferroviario a due travate della linea ferroviaria Catania-Siracusa. Negli anni ’60 la stazione etnea venne interessata da alcuni lavori di ampliamento. Fu apportato, infatti, l’aumento dei binari da 7 a 9, il collegamento elettrico della Catania-Messina e l’installazione delle pensiline sui marciapiedi.

La Stazione Centrale di Catania è connessa con altri servizi di mobilità. In piazza Papa Giovanni XXXIII, infatti, è presente l’interscambio dell’omonima stazione della Metropolitana di Catania. Sempre nello stesso punto transitano diverse linee urbane dell’Amt e interurbane di Ast, Interbus e Sais. Presente anche un servizio Taxi.

Dove si trova

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *