Il Palazzo dell’Università di Catania, sede del sapere etneo

Palazzi Percorsi

Il Palazzo dell’Università di Catania è un edifico collocato nell’omonima piazza dell’Università che attraversa la centralissima via Etnea. Venne realizzato all’indomani del terremoto del 1693 che distrusse la città di Catania e successivamente restaurato a seguito del terremoto del 1818.

Alla sua costruzione, avviata nel 1696, parteciparono diversi architetti che aiutarono la città dell’elefante a rialzarsi. Tra questi, ricordiamo Giovan Battista Vaccarini e Francesco e Antonino Battaglia.

Nei decenni successivi, il Palazzo dell’Università venne ulteriormente modificato dal progetto di Mario Di Stefano nel 1789, che rimodulò il piano terra che si affaccia sulla strada. La struttura è simile al vicino Palazzo degli Elefanti per essere costituito da un intero isolato all’interno del quale è presente un largo cortile a forma di chiostro.

Al primo piano è realizzata l’aula magna con affreschi di Giovan Battista Piparo e decorata con un grande arazzo con lo stemma della famiglia d’Aragona. Al termine della sua realizzazione, il palazzo accolse finalmente la sede dell’Università di Catania, attualmente attiva nel’edificio.

Dove si trova

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *