I Faraglioni di Aci Trezza, tra storia e leggenda

Storia Turismo

La storia di Aci Trezza, frazione del Comune di Aci Castello, è legata indissolubilmente alla presenza dei Faraglioni, caratteristici isolotti di origine vulcanica sorti circa mezzo milione di anni fa.

Conosciuti anche come Isole Ciclopi, i Faraglioni fanno parte dell’Area Marina Protetta Isole Ciclopi e hanno ispirato il celebre scrittore catanese Giovanni Verga per l’ambientazione de “I Malavoglia“.

Nel complesso, l’arcipelago è costituito dall’Isola Lachea, il Faraglione Grande, il Faraglione Di Mezzo, il Faraglione Piccolo e altri scogli che completano l’arco.

Tra questi, inoltre, si contano altre piccole sporgenze dai nomi particolari come La Longa e La Pitrudda, disposti tra l’Isola Lachea e il Faraglione Grande, così come Il Letto della Zita e Testa del Mostro.

Come anticipato a inizio articolo, i Faraglioni sono emersi a seguito dell’attività vulcanica sottomarina dovuta alla presenza dell’Etna, che avrebbe spinto verso l’alto l’edificio sottostante.

Secondo la leggenda, invece, sarebbe stato il ciclope Polifemo, rabbioso a causa dell’accecamento da parte di Ulisse, a gettare in mare i massi contro le sue navi con l’intento di colpirlo, così come raccontato da Omero nell’Odissea.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *